giovedì 24 marzo 2011

nel silenzio della sera

tutto tace dentro e fuori casa. Ma la mia testa ed il mio cuore non riposano, sono sempre in subbuglio in questo periodo. Sono alla ricerca di un nuovo equlibrio, e chi no lo é, ma la difficiltà più grande è forse sentirsi sprovvisti di fiducia e speranza... mica facile! Poi casualmente alla radio hanno letto una poesia di Pablo Neruda e così mi sono ritrovata a cercare i suoi scritti in internet, trovando un pizzico di speranza...

"Ode alla speranza"
Crepuscolo marino,
in mezzo
alla mia vita,
le onde come uve,
la solitudine del cielo,
mi colmi
e mi trabocchi,
tutto il mare,
tutto il cielo,
movimento
e spazio,
i battaglioni bianchi
della schiuma,
la terra color arancia,
la cintura
incendiata
dal sole in agonia,
tanti
doni e doni,
uccelli
che vanno verso i loro sogni,
e il mare, il mare,
aroma sospeso,
coro di sale sonoro,
e nel frattempo,
noi,
gli omini,
vicino all’acqua,
che lottiamo
e speriamo
vicino al mare,
speriamo.
Le onde dicono alla costa salda:
“Tutto sarà compiuto”.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...