venerdì 6 maggio 2011

Santiago: che metto nello zaino?!? documenti vestiti e...

Esenzialità, parola d'ordine per ogni bravo camminatore e pellegrino.
Il nostro zaino sarà la nostra casa per una settimana, possiamo portare con noi solo ciò che riusciamo a trasportare in spalla attraverso i 100 km che ci separeranno con Santiago.
Così eccoci alle prese con la preparazione dei nostri zaini, l'euforia e l'adrenalina cresceno...e Matilde rassicura la sua bambolina Anna "non preoccupatti, l'aereo fà umore (rumore) non avere paura ci sono io".

Abbiamo optato per un abbigliamento misto, insomma da mezza stagione, calcolando che in Galizia spesso piove. E così eccoci qua con un sacco di magliette, maglioni e di tutto un pò x la nostra piccolina, che insomma non si sa mai... mentre per noi "non esageriamo" non moriremo certo di freddo:)

Ecco il nostro materiale:
DOCUMENTI: carta d'dentità attenzione la Ryanair non accetta carte d'identità prolungate, quindi le abbiamo rifatte nuove; per la piccola documento d'identità con relativo permesso di espatrio fatto presso la questura
INDUMENTI:
- scarpe da trekking e sandali da trekking
- pile e giacca a vento
- 2 pantaloni corti + 1 lungo con cerniere diverse misure + 1 foseaux
- 3 magliette maniche corte + 1 maniche lunghe
- biancheria intima 3 paia
- 3 paia di calzini
- poncho per pioggia
- cappello e foulard
- sacco a pelo + sacco letto per matilde
- asciugamani tecnici in microfibra
- borraccia
- pila
- sapone da bucato
- 4 mollette
- carta igienica e salviette umide
- bagnoschiuma, shampoo, cerotti e disinfettante, garze, ago e filo (per le vesciche) pinzetta per le spine che Matilde riuscira prendersi nelle dita (siamo espertissime), tachipirina e qualche medicinale
- il carillon di matilde x dormire (per fortuna è di stoffa)
- qualche matita colorata
- il nostro taccuino di viaggio, la guida, le credenziali
- Anna la sua bambolina:)

e così eccoli pronti, per la pesata... 8 kg per me e 10 per lui
- 19 gg

7 commenti:

  1. ...io ti ho portato del sale....può sempre servire....

    RispondiElimina
  2. Complimenti per il coraggio che avete avuto nell'andare con una bimba! ma immagino che sarà stata un'esperienza bellissima, e che vi abbia unito come famiglia! :) io sto preparando il viaggio, faremo 150 km il prossimo agosto....e sono molto indecisa sullo zaino! Per curiosità quelli che avete voi che litraggio sono? Secondo voi basta uno zaino da 40 litri?

    RispondiElimina
  3. Il cammino è una bellissima esperienza, più ci vai e più vorresti ritornarci.
    Lo zaino da 40 litri va più che bene considera che è estate (anche se non vuol dire nulla, un anno ho preso 10 gg di pioggia e due anni dopo 30 gg di sole:) ). Se il sacco a pelo è piccolino e lo stuoino lo leghi fuori, va più che bene.
    Da dove partite? sono proprio curiosa. Più o meno da Astorga? Intanto buen Camino e buona vida

    RispondiElimina
  4. Ormai non sto più nella pelle, ci penso tutti i giorni! Non so bene neanch'io il perché...ho fatto altre esperienze di spiritualità e silenzio, ma il Cammino penso sia anche molto di più! Paesaggi da scoprire e assaporare passo dopo passo, persone con mille storie che stanno lì e camminano, semplicemente camminano come te...non vedo l'ora! :) Partiremo o da Sarria e proseguiremo oltre Santiago fino a Finisterrae o da Ponferrada e a Finisterrae ci andremo in autobus! Tu sei stata a Finisterrae?

    RispondiElimina
  5. evviva:) lo spirito giusto per partire.
    Uno dei ricordi più belli rimane il rumore dei passi sul selciato, solitudine, riflessione e nuovi incontri.
    Che dirti, Ponferrada è carina, ma ad agosto rimane generalmente il punto di partenza di molti pellegrini, forse a Sarria trovi un pò meno calca... ma ogni anno è una sorpresa:)
    A finisterre ci sono stata in bus, più o meno 3 ore di viaggio. Ma ne vale la pena.
    Quest'anno abbiamo conosciuto una pellegrina che è arrivata a piedi a Finisterre, facendo solo l'ultimo pezzo. Ci parlava meravigliosamente del cammino lungo la costa ed in particolare di una località che si chiama CEE. Paradisiaca conclusione l'arrivo a Finisterre.
    Se hai tempo, lasciati sorprendere dal cammino, decidi da dove partire, ma non dove arrivare, gli incontri e la provvidenza faranno il resto.
    Buena vida e buen camino pelegrina. mi raccomando porta il mio saluto ai boschi di querce!!

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia! Sono capitata qui per caso, arrivando dalla community che gestisco su Google+ Viaggi e Vacanze con bambini. Sono rimasta incantata e ora che ti ho scoperta, non ti mollo più! Teniamoci in contatto. A prestissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina! Grazie infinite, vado anch'io a conoscerti! Ti aspetto x chiacchiere e curiosità ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...