venerdì 1 luglio 2011

quando cerchi la strada, più spesso lei trova te... verso una famiglia accogliente

In questo anno di nuovi equilibri, personali e familiari, spesso ci siamo chiesti dove saremo andati.
Negli ultimi giorni stiamo riflettendo sulla possibilità di diventare una famiglia accogliente, pensando all'adozione. Mamma mia che emozione e che paura allo stesso tempo.
Intorno a noi ci sono molte esperienze, ma i dubbi sono veramente tanti...saremo in grado come coppia come famiglia e la Matilde come vivrà questo percorso?

Ora in vista delle vacanze e di uno spazio tutto per noi dove poter ascoltare il nostro cuore, stiamo raccogliendo molte informazioni tecnico-pratiche-giuridiche di questo cammino.

Ma cercando la strada, è più facile che lei trovi te, così ieri al supermercato guardando tra i libri ecco cosa ho trovato:
Il linguaggio segreto dei fiori

leggo velocemente la quarta di copertina, e le prime righe della trama....mh bello mi piace. Poi Matilde, mi ha richiamato a se perchè voleva andare a casa.
Ma ecco ora cosa scopro indovinate un pò di cosa parla il libro, ecco una piccola recensione, e poi come non credere alla provvidenza. GRAZIE a chi da lassù mi stà mandando qualche segnale :-)

" Il musco è stato eletto a emblema dell'amore materno perchè, come quell'amore, riscaldas il cuore quando l'inverno delle avversità ci coglie di sorpresa, e quando gli amici dell'estate ci hanno abbandonato"
Honrietta Dumont
Victoria ha paura del contatto fisico. Ha paura delle parole, le sue e quelle degli altri. Soprattutto, ha paura di amare e lasciarsi amare. C'è solo un posto in cui tutte le sue paure sfumano nel silenzio e nella pace: è il suo giardino segreto nel parco pubblico di Portero Hill, a San Francisco. I fiori, che ha piantato lei stessa in questo angolo sconosciuto della città, sono la sua casa. Il suo rifugio. La sua voce. È attraverso il loro linguaggio che Victoria comunica le sue emozioni più profonde. La lavanda per la diffidenza, il cardo per la misantropia, la rosa bianca per la solitudine. Perché Victoria non ha avuto una vita facile. Abbandonata in culla, ha passato l'infanzia saltando da una famiglia adottiva a un'altra. Fino all'incontro, drammatico e sconvolgente, con Elizabeth, l'unica vera madre che abbia mai avuto, la donna che le ha insegnato il linguaggio segreto dei fiori. E adesso, è proprio grazie a questo magico dono che Victoria ha preso in mano la sua vita: ha diciotto anni ormai, e lavora come fioraia. I suoi fiori sono tra i più richiesti della città, regalano la felicità e curano l'anima. Ma Victoria non ha ancora trovato il fiore in grado di rimarginare la sua ferita. Perché il suo cuore si porta dietro una colpa segreta. L'unico capace di estirparla è Grant, un ragazzo misterioso che sembra sapere tutto di lei. Solo lui può levare quel peso dal cuore di Victoria, come spine strappate a uno stelo. Solo lui può prendersi cura delle sue radici invisibili. Solo così il cuore più acerbo della rosa bianca può diventare rosso di passione.
http://www.lafeltrinelli.it/products/9788811686613/Il_linguaggio_segreto_dei_fiori/Diffenbaugh_Vanessa.html

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...