venerdì 16 dicembre 2011

una mamma da coccolare



Ci sono  mattine in cui ancor prima di svegliarmi so già cosa mi aspetta e guardandomi allo specchio vorrei vedere l'immagine della dea kali. Sei braccia in più forse potrebbero essere d'aiuto alle corse e agli impegni di questo perido.

In giornate come queste assumo infiniti ruoli, mamma, compagna, educatrice, studentessa, figlia...
e poi nel buio della sera me ne torno a casa.
Quando tutto dorme, ritorno ad essere piccola piccola e vorrei sdraiarmi nel lettino con il mio angioletto. Vorrei perdermi in quella magia e serenità infinita che solo il sonno di un bambino possiede.

Guardarla dormire ed ascoltare il suo respiro mi rilassa, mi fa comprendere cosa veramente importa e per che cosa si sta "correndo".
Vederla dormire mi fa ripensare ai momenti magici e miracolosi della sua nascita, al viaggio di un bimbo appena nato alla scoperta di un nuovo mondo fatto di odori, sapori, suoni. Due occhietti che scrutano, per conoscere il loro posto nel mondo.

Ed è prorpio in questi giorni, fatti di speranza e per fortuna di miracoli di natale ( e meno male che ci sono), che vorrei perdermi nell'abbraccio sonnacchioso della mia bambina che con gli occhi appena socchiusi mi sorride sussurrandomi "mamma", mentre le canto questa meravigliosa ninna nanna.

Mia dolcissima piccola fragola
Che mi chiedi di raccontarti una favola
Vorrei inventartene una che
Sia una storia che parli di te
Senza lupi che vivon nei boschi
Sono cose che tu non conosci
Perché Maghi e Fatine dai capelli blu
E Draghi e Castelli non e esistono più

Nel tuo mondo c'é gia la magia
I grandi la chiamano tecnologia
E la polvere delle streghe che ti renderà pazza
La vendono ormai in ogni piazza
Non ti serve Peter Pan che ti insegnerà
A volare nel cielo di questa città
Ma tutto questo tu lo sai già
Sa volare persino papà

I lupi non fan più paura a nessuno
Ce ne son così pochi e vivon tanto lontano
E il Principe Azzurro lo puoi anche sposare
Ma ha venduto il castello e fa l'ingegnere
Mia dolcissima piccola fragola
Vorrei raccontarti una favola
Ma la storia l'ho dimenticata
E tu ti sei già addormentata



3 commenti:

  1. Anche io ti trovo dolcissima! E il tuo blog è un vero e proprio diari di te stessa!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...