lunedì 19 novembre 2012

un autunno da scoprire...


Voglio un autunno rosso come l’amore, giallo come il sole ancora caldo nel cielo, arancione come i tramonti accesi al finire del giorno, porpora come i granelli d’uva da sgranocchiare. Voglio un autunno da scoprire, vivere, assaggiare.
Stephen Littleword
 
 
 
Sarà l'età, ma è da molto ormai che la mia stagione preferita è l'autunno. Tutto parla di vita, di trasformazione, di colori solari, di profumi forti come i fuochi che iniziano ad accendersi, di castagne che scoppiettano nelle pentole, ed il calore delle case pronte a riscaldarti.
 
In questi anni di vita insieme, l'autunno ci ha sempre portato dei grandi cambiamenti (positivi per fortuna), ma mai come quest'anno raccogliamo i frutti più belli per la nostra famiglia.
 
Ormai siamo in quattro, Jakob sta rallegrando questa nostra piccola casa (in particolare di notte, basta chiedere ai vicini) insieme alla nostra piccoletta e parallelamente a questo nuovo assetto familiare cerchiamo di destreggiarci con la quotidianità e con la vendita della nostra casa e il nuovo acquisto...
 
Quanti cambiamenti e tutti insieme. Ma quando la ruota gira, e gira bene per fortuna, cerchiamo di seguirla e di stare al passo.
Ancora non mi sembra vero, vivo questo momento con l'entusiasmo del bambino davanti ai regali di natale. Proprio quei doni che tanto desiderava e che aveva chiesto nella letterina a Gesù bambino.
 
Il nostro bimbo è arrivato, bello forte e pieno di vita, abbiamo trovato la casa dei nostri sogni (anche se dovremo aspettare l'estate prima di entrare) ed ora stiamo cercando di vendere la nostra casetta, dove tutto è iniziato, dove la nostra famiglia ha gettato le basi per questa bellissima avventura insieme. Matilde in tutto questo rispecchia bene i miei sentimenti, "ma io non voglio vendere la mia casa. Ma poi portiamo via tutto? Anche le porte? Ma nella nuova casa posso prendere un coniglio?"
 
C'è la voglia di andare, l'entusiasmo per questa nuova fase, ma allo stesso tempo un pò il dispiacere per ciò che si lascia. Come l'autunno, dove tutto parla del ricordo di una stagione generosa appena passata. Ed allo sfiorire dei fiori estivi, si preparano nuove gemme per germogliare.
 
Oggi, come sei anni fa quando ci siamo sposati, decidiamo di metterci nuovamente in gioco e di coltivare questo nostro stare insieme...
 
"Ogni essere umano, nel corso della propria esistenza, può adottare due atteggiamenti: costruire o piantare. I costruttori possono passare anni impegnati nel loro compito, ma presto o tardi concludono quello che stavano facendo. Allora si fermano, e restano lì, limitati dalle loro stesse pareti. Quando la costruzione è finita, la vita perde di significato. Quelli che piantano soffrono con le tempeste e le stagioni, raramente riposano. Ma, al contrario di un edificio, il giardino non cessa mai di crescere. Esso richiede l'attenzione del giardiniere, ma, nello stesso tempo, gli permette di vivere come in una grande avventura." P. Coelho
 
 
 
 
 
 


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...