sabato 18 gennaio 2014

che frana...di mamma



Ode a te (me) mamma,
 ode alle tue (mie) braccia
dietro alle quali si nasconde una scaricatrice di porto
che carica, scarica e ricarica dalla macchina
la tua (mia) prole cicciotta
e il passeggino di cemento armato.

Ode a te (me) mamma,
sapiente ricercatrice di funghi acquatici,
che vestita di tutto punto,
con un nanetto mezzo nudo nella fascia
 sei capace di lavare, asciugare e vestire 
una piccola grande nuotatrice,
mentre i tuoi piedi scalzi sono ormai "trifolati".

Ode a te (me) mamma,
gran chef delle mie brame,
che ogni giorno dopo aver controllato
il menù dell'asilo
ti ostini a voler preparare cene da leccarsi le orecchie.
Per poi sentirti sempre dire....
"Perché niente omelette oggi?" 

Ode a te (me) mamma,
vanghista di primo pelo,
che dopo la grande nevicata
ti (mi) ritrovi ad avere 
spalle d'acciaio inox ed immobili,
ma con il vialetto, il marciapiede e rampa puliti!

Ode a te (me) mamma,
super "cenerella di professione,
-ora la stufa ce l'ho-
che rassetti, lavi e stendi
per vedere per non più di due ore
la casa pulita
per poi ripassare sempre dal via.

Ode a te (me) mamma,
sognatrice chiusa nel cassetto
che ambisci a tre giorni sulla neve,
ben presto scoprirai 
che una frana di neve chiude la strada...

Ode a te mamma
e salute a me,
dopo questa settimana 
un goccio di nero d'Avola
non me lo toglie nessuno!

Hic






14 commenti:

  1. Salute!
    Anche i miei figli vorrebbero sempre omolette...
    ma chi ce lo fa fare??????

    RispondiElimina
  2. Vuoi un bicchiere in compagnia? ;) l'unica consolazione è che almeno non serve andare in palestra :) tanto si suda uguale...

    RispondiElimina
  3. Dobbiamo farci una sera una cena a 2 al point 34. Che dici? ;-)

    RispondiElimina
  4. ti capisco! Uno dei miei buoni propositi per il 2014 è di fare ginnastica in una vera palestra e non con le orsette!

    RispondiElimina
  5. Meriteresti il Nobel per questa opera, ma ti devi accontentare della mia top of the post! ^_^
    Guarda qui...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono più che felice! Sei un tesoro e per me è più che un onore 😊

      Elimina
  6. Ciao! Piacere di conoscerti grazie a koko pi! Bellissima questa ode! Davvero ispirata! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao vivy, grazie a te di essere passata a trovarmi. Spero a presto😉

      Elimina
  7. Anch'io ti leggo grazie a Koko e le tue sono parole sante! =)
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela, ben arrivata 😊 fare la mamma è proprio una super avventura😊

      Elimina
  8. cia carissima, anche io ti scopro grazie a Koko , sono stata scelta anche io nella sua classifica e sono venuta a conoscerti, mi sono aggiunta ai tuoi lettori, se ti va di farmi visita ti aspetto ma ti avviso, da me si mangia tanto, sopratutto dolci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanna, grazie corro subito da te. Con la mia bimba amiamo preparare dolci e il piccoletto è un super mangione ;)

      Elimina
  9. ciao!
    ti ho trovata tra i miei follower e sono venuta a conoscerti.
    conosco bene lo sconforto da "ho cucinato gran manicaretti, ma se facevo una pasta in bianco eravamo tutti più felici...e meno stanchi..."
    che dire, buon bicchiere! cin cin!
    a presto!

    RispondiElimina
  10. A volte basta poco... Hai davvero ragione ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...